La squadra di calcio, si sa, è l'unica cosa a cui si rimane fedeli per tutta la vita. Gli eroi della grande Juve di Trapattoni e di quella di Lippi, Conte e Allegri diventano personaggi di altrettante favole che un padre bianconero DEVE raccontare ai propri figli, se vuole che crescano sani, forti e soprattutto juventini!

La specialità di Pierdomenico è sempre stata raccontare storie. E le storie possono far cambiare idea alle persone, anche sulle cose più importanti. Per questo, quando comincia a sospettare che le figlie - l'una adolescente e giustamente oppositiva, l'altra una cinquenne esuberante - potrebbero disinteressarsi al calcio, o peggio, sbagliare squadra, decide di approfittare del lungo viaggio in macchina che inaugura le vacanze per raccontare loro la storia della squadra del cuore. Che non si sceglie: che sia forte o no, non importa, è amore e basta... E la Juventus che qui viene raccontata non è soltanto la squadra che vince sempre, ma quella i cui supereroi, come Nedvěd, Del Piero e Buffon, non hanno abbandonato nemmeno nei momenti difficili. Perché la storia delle grandi squadre è fatta di alti e bassi, di glorie e tragedie, ma non si sceglie di chi ci si innamora.

La squadra di calcio, si sa, è l'unica cosa a cui si rimane fedeli per tutta la vita. Gli eroi della grande Juve di Trapattoni e di quella di Lippi, Conte e Allegri diventano personaggi di altrettante favole che un padre bianconero DEVE raccontare ai propri figli, se vuole che crescano sani, forti e soprattutto juventini!

La specialità di Pierdomenico è sempre stata raccontare storie. E le storie possono far cambiare idea alle persone, anche sulle cose più importanti. Per questo, quando comincia a sospettare che le figlie - l'una adolescente e giustamente oppositiva, l'altra una cinquenne esuberante - potrebbero disinteressarsi al calcio, o peggio, sbagliare squadra, decide di approfittare del lungo viaggio in macchina che inaugura le vacanze per raccontare loro la storia della squadra del cuore. Che non si sceglie: che sia forte o no, non importa, è amore e basta... E la Juventus che qui viene raccontata non è soltanto la squadra che vince sempre, ma quella i cui supereroi, come Nedvěd, Del Piero e Buffon, non hanno abbandonato nemmeno nei momenti difficili. Perché la storia delle grandi squadre è fatta di alti e bassi, di glorie e tragedie, ma non si sceglie di chi ci si innamora.