Nasha è solo un ragazzo di quattordici anni, con capelli arruffati, occhi grandi e una vita apparentemente tranquilla. Almeno fino al momento in cui si risveglia improvvisamente su un tetto, con in mano una sfera di fuoco. Che cosa sarà? Nella sua testa esplodono mille domande, perché Nasha ignora ancora molte cose... Non sa di possedere un Dono. Non immagina che, dietro casa sua, esiste un limbo sospeso tra il mondo della magia e quello della realtà chiamato Nessunluogo. Non sa neppure di essere l’unico in grado di vivere tra questi due mondi. Solo quando conoscerà Doban, il Disegnatore di Comete, saprà dare un senso a queste domande...