Il Giardino Segreto. Edizione Integrale A Leggibilità Facilitata. Classico Illustrato.

"Il giardino segreto" di Frances H. Burnett, un grande classico per ragazzi, invita a riflettere su temi come la scoperta di sé, la disabilità e il rapporto con gli altri. Mary ha dieci anni quando viene catapultata dall'India alla tenuta dello zio, in Inghilterra; animata da un bel caratterino, la bambina prende in ostilità tutto ciò che le sta attorno circonda, dalla governante (che certamente contraccambia la sua antipatia) alla brughiera che circonda il castello. Giorno dopo giorno, però, un'umile cameriera riuscirà a conquistare la sua fiducia e la bambina troverà la spinta per addentrarsi in due piccoli, grandi misteri: un giardino chissà perché abbandonato e un lamento proveniente da un'ala del castello... il lamento di un bambino costretto a letto per via una malattia da cui forse non è afflitto.

Dalla prefazione di Anna Vivarelli: "Non manca niente alla trama di questo romanzo: la solitudine, la malattia, i parenti distratti, la cattiveria, la bontà e, naturalmente, il riscatto. Come nei romanzi di una volta non ci sono troppi colpi di scena, ma ho riletto da adulta "Il giardino segreto" e l'ho trovato di nuovo meraviglioso, rassicurante, rasserenante."

• Edizione Integrale a Leggibilità Facilitata: "Il giardino segreto" del Battello a Vapore adotta il carattere di stampa Leggimi©, una font che semplifica la lettura da parte di bambini con Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) e Bisogni Educativi Speciali (BES).

• Prefazione di Anna Vivarelli.

• Edizione illustrata in bianco e nero. Illustrazioni di Ursula Bucher.

• Età di lettura: dai 9 anni.

“Non manca niente alla trama di questo romanzo: la solitudine, la malattia, i parenti distratti, la cattiveria, la bontà e, naturalmente, il riscatto. Come nei romanzi di una volta non ci sono troppi colpi di scena, ma ho riletto da adulta Il giardino segreto e l’ho trovato di nuovo meraviglioso, rassicurante,rasserenante.” dall’introduzione di Anna Vivarelli

“Non manca niente alla trama di questo romanzo: la solitudine, la malattia, i parenti distratti, la cattiveria, la bontà e, naturalmente, il riscatto. Come nei romanzi di una volta non ci sono troppi colpi di scena, ma ho riletto da adulta Il giardino segreto e l’ho trovato di nuovo meraviglioso, rassicurante,rasserenante.” dall’introduzione di Anna Vivarelli

Frances H. Burnett

Nata a Manchester, in Inghilterra, nel 1849, a sedici anni emigrò in America. Cominciò ben presto a...
Vai alla scheda

Altri libri dello stesso autore