Gianni è anestesista e rianimatore dell'Humanitas Gavazzeni a Bergamo. Quando scoppia il primo caso di covd-19 nella sua zona e nell'ospedale in cui lavora lui si trova in ferie. Da quel momento in poi la sua vita viene risucchiata in un vortice tremendo, ma ricco di insegnamenti.
Giorgio, invece, è uno dei primi malati covid-19 della zona.
Entrambi raccontano il dramma in prima persona, evidenziandone il personale punto di vista.