Gianni detto il Ninja vive alla giornata nelle strade di Roma tra piccoli crimini, turisti da scippare e fughe in motorino dalla polizia. Per lui e i suoi amici la scuola è un lontano ricordo, la casa un luogo di miseria. A Gianni resta solo una madre malata e sempre più bisognosa di cure, ed è per lei che decide di diventare un uomo del Medusa, il boss più pericoloso della città.
La vita del Ninja cambia da un giorno all'altro, portandolo su una strada lastricata di soldi, armi, droga, rispetto, paura. Una strada con due uscite: una è il carcere, l'altra il cimitero.