“Quand’ero piccolo non sapevo che da grande avrei fatto il creatore di libri illustrati” scrive Agostino Traini nella biografia dei suoi libri per Il Battello a Vapore.

Invece poi è cresciuto e dopo aver scritto e disegnato fin da quando era piccolo, ha iniziato a farlo anche per lavoro. Il suo primo libro per Il Battello a Vapore è stato Il fantastico viaggio del signor Acqua, il ciclo dell’acqua (da nuvola a pioggia, da fiume a mare) raccontato a bambini di quattro anni. E quel libro di 48 pagine con le illustrazioni semplici e colorate, piene di dettagli, e i testi immediati che stimolano la curiosità dei più piccoli, è diventato una delle Serie Arcobaleno più lette e amate della casa editrice.

Poco a poco è nata così l’idea di trasformare quel successo in una serie di libri che potessero rispondere alle prime curiosità dei bambini che ancora non vanno a scuola. Un modo per aiutare i genitori a non rimanere imbambolati davanti alle specifiche domande dei dei figli, ma di poter prendere un grande libro cartonato in mano, pieno di colori che attraggono lo sguardo, e iniziare a raccontar loro una storia (da sempre il veicolo privilegiato della conoscenza).

Le tematiche sono quelle che colpiscono l’attenzione dei piccoli: perché a un certo punto della giornata diventa buio? Quanti colori ci sono e come si possono mescolare? Perché d’estate fa caldo e di inverno nevica? Come si muove il mare? Come funziona un vulcano? Da dove nasce la pipì?

La serie è cresciuta fino ad arrivare a 14 titoli con gli ultimi usciti: Il fantastico viaggio nel corpo umano dove il signor Acqua compie un viaggio, questa volta, dentro lo stomaco di Ago, riuscendo sotto forma di pipì e portandosi via la febbre e la malattia; e A scuola di tempesta che racconta con chiarezza i gradi della scala Beaufort ovvero le fasi che portano il mare dalla bonaccia alla tempesta.

Alla fine di ogni libro, un apparato di attività favorisce l’apprendimento, la partecipazione e il divertimento dei bambini, facendoli riflettere subito attivamente su quello che hanno appena letto: due piccole attività per libro che si possono subito mettere in pratica con semplici ingredienti che si possono trovare in ogni casa.

Tutti i bambini entreranno nel Mondo del signor Acqua e si troveranno subito a loro agio, rapiti dalla ricchezza dei colori e dei dettagli delle storie.

Per fortuna che Agostino Traini ha deciso che da grande avrebbe fatto l’illustratore!