L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce l’infertilità come una vera e propria malattia sociale. Come Ginecologa specializzata in Medicina della Riproduzione e Direttrice della sede romana dell’Istituto Valenciano di Infertilità, nel corso della mia carriera ho incontrato tantissime coppie con problemi di fertilità, che lottano strenuamente per cercare di realizzare il proprio sogno di diventare genitori. Ascoltando le loro storie, spesso drammatiche e vissute in solitudine, ho compreso quanto fosse necessario che in Italia si parlasse di più di infertilità, di quanto sia diffusa e dell’importanza della prevenzione della stessa, per permettere alle persone che non riescono ad avere figli di non sentirsi sole e riconoscersi nelle esperienze di tantissime coppie.

Nel mio libro “Quanto ti vorrei”, sono voluta partire proprio dal vissuto delle coppie che ho conosciuto, dalle domande più comuni che uomini e donne generalmente rivolgono agli specialisti di fertilità e dalla mia stessa esperienza personale, per guidare i lettori all’interno del mondo della Fecondazione Assistita, che oggi può fornire molteplici soluzioni per coloro che desiderano avere un bimbo.

Nonostante ancora oggi venga considerata un tabù, l’infertilità è un fenomeno in costante crescita. Si calcola infatti che una coppia su cinque sia infertile, un dato più che raddoppiato rispetto anche solo a 20 anni fa. Inoltre, nella società di oggi si diventa genitori sempre più tardi e questo accade per molteplici ragioni, sia economiche sia sociali.  Di conseguenza, le coppie che si rivolgono alla scienza medica per cercare di realizzare il proprio sogno di genitorialità sono in continuo aumento.

In questo corpo a corpo tra scienza e natura, però, sono ancora tanti i dubbi, le domande, le paure. E le speranze. “Quanto ti vorrei” vuole essere un vademecum semplice e alla portata di tutti, in cui ho voluto sfatare i falsi miti che circondano la Fecondazione Assistita e l’infertilità in generale, offrire un sostegno a tutti coloro che hanno problemi di infertilità e permettere ai lettori di conoscere l’affascinante mondo della Medicina della Riproduzione.