Quando a ottantotto anni, dopo una lunga e autorevole carriera da autrice di libri sull'argomento, Lia Levi ha scritto “Il Giorno della Memoria raccontato ai miei nipoti”, si è ispirata alle domande che le hanno rivolto migliaia di ragazzi incontrati nelle scuole nel corso degli anni e anche a quelle che le hanno fatto i suoi nipoti.

Nata a Pisa da una famiglia piemontese di origine ebraica, Lia Levi spiega ai ragazzi il significato del Giorno della Memoria rivolgendosi direttamente a loro. Il racconto inizia proprio il 27 gennaio 1945 e ripercorre la sua infanzia segnata dalle leggi razziali e dall'occupazione nazista.

Si tratta di un vero e proprio dialogo pieno di curiosità e riflessioni, di saggezza e amore, completamente rielaborato per rivolgersi ai bambini. Perché solo una nonna sa come rassicurare un bambino e solo una nonna che da bambina è stata vittima delle leggi razziali, sa come raccontare la Shoah ai ragazzi con autorevolezza e grazia.

Disponibile in libreria e online dal 12 gennaio 2020, il libro è uno strumento necessario e autorevole per insegnanti e genitori che vogliono affrontare l'argomento con i bambini; adatto dai 6 anni.