Un nuovo thriller è sbarcato nel catalogo di Edizioni Piemme. Le voci degli altri di Lesley Kara è un susseguirsi di misteri e colpi di scena e per iniziare a comprenderlo, anche prima della sua lettura, vogliamo affidarci alle parole della sua autrice:

Le voci degli altri è ambientato in una piccola città sulla costa inglese. Racconta la storia di Joanna, una giovane mamma che un giorno, all’ingresso della scuola, sente dire per caso che proprio in quella cittadina si è trasferita sotto nuova identità un’assassina: una persona ormai adulta che, quando aveva soltanto dieci anni, aveva ucciso un bambino.

Una sera, Joanna commette l’errore di diffondere quella voce tra la partecipanti del suo book club e, ben presto, nella città dilagano paranoia e sospetto. Poiché ha avuto un ruolo decisivo nel fomentare quella spirale di calunnia, Joanna si rende conto di avere messo in serio pericolo se stessa e suo figlio, il piccolo Alfie.

Il romanzo mostra con quanta velocità si diffondano le maldicenze e quanti danni possano causare. Ma esplora anche temi più profondi e vitali; ad esempio: in che misura i minori possono essere ritenuti responsabili dei reati che commettono? E davvero esiste una possibilità di riscatto?

Joanna rappresenta quella parte di noi che, se da un lato non ama dicerie e pettegolezzi e ne comprende il potenziale negativo, dall'altro non resiste all’idea di prestarvi ascolto. Il problema è che, una volta che siamo a conoscenza di un segreto, è difficile tenercelo per noi e – come Joanna scoprirà sulla sua pelle – una parola di troppo può bastare a cambiare una vita… per sempre.

Ma ora ecco in breve la trama del libro:

Flintstead-on-Sea è una di quelle cittadine inglesi così piccole, così silenziose, così tremendamente perfette, che le vite dei suoi abitanti sono strette come in una morsa, tra la pioggia incessante e il mare sempre grigio. E per Joanna Critchley, mamma single che vi è appena tornata con il suo bambino, la morsa è ancora più dolorosa: non conosce più nessuno in città, e trova difficile farsi accettare dalle temibili mamme della scuola.
È per questo che, quando per caso sente dire da una di loro che la famigerata Sally McGowan, che a dieci anni commise un terribile omicidio e da allora ha vissuto sotto altra identità, si è ritirata proprio a Flintstead, non resiste alla tentazione di usare quell'informazione. È la sera del book club, e, sentendosi ancora una volta esclusa, Joanna butta lì il suo prezioso pettegolezzo. Quella che innescherà è una spirale crescente di sospetto, follia e paura, che ben presto le sfuggirà di mano.
E mentre diverse donne vengono accusate, e Jo si sentirà sempre più in colpa per aver diffuso la voce, una verità molto scomoda si farà strada. Una verità pericolosa, sia per lei che per il suo bambino. E Joanna imparerà a sue spese che quando si mettono in giro le voci sbagliate, dopo non si torna indietro.
Tensione, minaccia e sospetto si respirano a pieni polmoni in un thriller che vi sorprenderà, uno dei grandi bestseller inglesi dell'anno.