LE MAGNIFICHE (33 vite di donne che hanno fatto la storia d’Italia) è un libro che si può definire un viaggio nel tempo, un percorso nell’animo femminile declinato in tutte le sue variegate e affascinanti sfaccettature.
Partendo dall'antica Roma, Daniela Musini, che è anche autrice/attrice teatrale e pianista, racconta le esistenze fiammeggianti di 33 straordinarie creature, le loro passioni temerarie, le scelte audaci, le ascese vertiginose, le discese agli Inferi e lo fa ponendo idealmente ciascuna di loro sul palcoscenico della vita, guardandole frontalmente o spiandole da dietro le quinte, immergendole talvolta nella penombra o illuminandole con sciabolate di luce.
La scrittura è avvincente e sontuosa, ma sempre fluida e catturante, sì che l’esistenza di ogni donna raccontata appare anche come una sorta di partitura musicale, con i suoi crescendo e diminuendo, i “rubati” e i ritardando, con melodie appassionate e armonie audaci, com’è stata la vita di ciascuna di loro.
Messalina, Santa Chiara, Lucrezia Borgia, la Monaca di Monza, Artemisia Gentileschi, Paolina Bonaparte, Maria Montessori, Grazia Deledda, Wanda Osiris, Eleonora Duse, Maria Callas e le altre furono tutte protagoniste del proprio tempo ma non sempre della propria vita, in quanto talvolta pedine di un destino deciso da altri (uomini, soprattutto), ma a cui non si rassegnarono mai.
L’autrice le staglia contro il fondale della Storia immergendole nella temperie culturale della propria epoca, per restituirne non solo la caratura del “personaggio”, ma soprattutto l’essenza più intima, autentica e segreta.
Cuori puri o anime prave, tutte e 33 hanno lasciato un'impronta indelebile nella storia, nella cultura, nell'arte e nel costume del nostro Paese.

Sono LE MAGNIFICHE!