Ha vinto molti premi e riconoscimenti, ma una delle sue conquiste più grandi è aver avvicinato giovani lettori alla storia, attraverso i suoi romanzi. Affascinandoli e conquistandoli, pagina dopo pagina. 

Stiamo parlando di Daniele Morelli, formata alla Civica scuola d'arte drammatica Piccolo Teatro di Milano e scrittrice, drammaturga e sceneggiatrice.
Per i ragazzi, è autrice di romanzi storici di successo, tra i quali:

  • Il segreto delle tre caravelle;
  • I ragazzi delle barricate (vincitore del premio Castello di Sanguinetto, 2010);
  • La porta della libertà;
  • Yusdra e la città della sapienza;
  • Il bambino di Itaca (la cui trasposizione in libretto d'opera è stata tra i finalisti del premio Siae, 2018);
  • La metà del sole.

Nel 2016, insieme a Paolo d’Altan e Laura Rota, ha vinto con “Salis" il premio Andersen per il miglior progetto multimediale.

Il Battello a Vapore vanta due tra i suoi romanzi storici: “Fuga da Pompei” e “La metà del sole”.

In “Fuga da Pompei”, ambientato in uno scenario indimenticabile tra l'eruzione del Vesuvio a Pompei e l'inaugurazione del Colosseo a Roma, un'antica e allo stesso tempo modernissima eroina ci insegna cosa siano la dignità e l'amore, e fino a dove si è disposti a spingersi per difenderli.

Mentre la terra della Palestina trema all'arrivo dei Romani, Sara è solo una bambina e osserva l'attacco dei soldati stranieri guidati dal generale Flavio Vespasiano. Mentre fugge dalla sua città, la promessa di un ritorno si imprime nel suo cuore, ma per ora il suo destino sarà quello di pellegrina del mondo. Costretta a crescere in fretta e a contare solo sulle sue forze, Sara conoscerà il dolore del distacco quando verrà strappata alla madre e la fatica dell'essere schiava quando verrà comprata dalla dispotica Asellina e trascinata a vivere nella lontana e ricca Pompei. Ma si attaccherà alla vita e non abbasserà mai lo sguardo fiero. La sua esistenza diventerà una missione per ritrovare la madre, e l'astuzia sarà l'arma della sua sopravvivenza.

Ci spostiamo invece in Francia con “La metà del sole” e incontriamo una nuova eroina, Hannelore.

Morsa da una vipera a cinque anni, rifiutata dalla famiglia perché zoppa e non abbastanza forte per lavorare sui versanti montani, la bambina ha un dono: prevede il futuro. La guaritrice del villaggio lo intuisce e convince il marito, allevatore di cavalli, ad adottarla. Le visioni della bimba - una regina, un rogo, migliaia di cavalieri che indossano la croce - sono però cosa da tener segreta a tutti. Intanto a Bordeaux, nel 1137, Luigi VII di Francia sposa la quindicenne Aliénor d'Aquitania. 

I destini della regina e dell'umile montanara si intrecciano dieci anni dopo sulla via della seconda crociata, che dal cuore dell'Europa porta a Gerusalemme. Sullo sfondo della Storia, in bilico tra realtà, magia e immaginazione, si uniscono le vite di due ragazze diversissime, che tanto possono farci riflettere sul valore della libertà, su chi siamo e su cosa vogliamo dalla vita.

Entrambi i romanzi, un vero tuffo nella storia, sono ideali per ragazzi dagli 11 anni.