Caterina Simonsen, 26 anni, si divide tra Padova, dove vive la sua famiglia, e Bologna. È affetta da quattro malattie rare che la costringono a restare attaccata a un respiratore per molte ore al giorno e ad assumere quotidianamente un mix di 30 medicine. Un suo intervento di qualche tempo fa sul web a sostegno della vera ricerca, quella che si basa anche sulla sperimentazione animale e che le ha regalato anni di vita, ha scatenato le reazioni violente degli animalisti fondamentalisti che l’hanno coperta di insulti e di minacce di morte. Di lei si sono occupati giornali e tv. Caterina ha risposto con un ulteriore impegno per la ricerca sulle malattie rare e per il riconoscimento dei diritti dei malati affetti da queste patologie. E con Respiro dopo respiro, in cui racconta la sua storia, il suo entusiasmo, le sue speranze e il suo amore infinito per gli animali.