Non è un’adolescenza facile quella di Andrea: sua madre lavora tutto il giorno e torna quando lui dorme già, il suo patrigno non riesce a smettere di bere, a scuola non ci va da un pezzo... Ma quando la preside lo trasferisce in una classe molto speciale, Andrea scopre che è possibile farsi degli amici e capisce di avere una seconda possibilità.