Judith Whitman ha sempre creduto nell’amore a prima vista, quello che ti coglie all’improvviso e che può portarti dalla parte opposta del mondo senza che tu te ne accorga. Ma a volte la vita prende strade inaspettate. Judith ha sposato un banchiere di successo, un uomo a cui è affezionata, ma che forse non ha mai amato davvero, ha una figlia adolescente con cui non fa che litigare e una brillante e soprattutto stressante carriera come film editor a Los Angeles. C’è stato un tempo, però, in cui sembrava destinata a tutt’altro.
Quando Judith aveva diciassette anni e viveva in un paesino del Nebraska, aveva incontrato Willy, un uomo diverso da tutti quelli che aveva conosciuto fino a quel momento. Aveva perso la testa per lui e si sentiva pronta a tutto pur di difendere quell’amore. Un giorno, però, aveva ricevuto la lettera di ammissione da una delle università più prestigiose del paese: era la sua grande opportunità; insieme a Willy, aveva deciso di coglierla, si sarebbero sposati al suo ritorno. Ma non era mai tornata.
Sono passati venticinque anni da quella fatidica scelta e per Judith è il momento della resa dei conti.
Forse ha una possibilità per tornare a essere felice: un lungo viaggio verso il luogo che un tempo chiamava casa. Dove può tornare a essere la ragazza spensierata che si rifugiava tra le braccia dell’uomo che non ha mai dimenticato.