Cosa succede se una donna sogna l'abito bianco, il marito perfetto e il matrimonio da favola senza avere uno straccio di fidanzato? Che tutto questo, ovviamente, rimanga un sogno, soprattutto se per inseguirlo si tralascia un particolare importante: l'amore. È quello che accade ad Alice, contabile trentaduenne, imbranata e sognatrice, che si è messa in testa di trovare l'uomo perfetto. Con una lunga esperienza di appuntamenti alle spalle e forte degli studi su tutte le riviste da sposa esistenti sul mercato, Alice colleziona una variopinta sequenza di delusioni. Finché, grazie alla sua irriverenza e a un equivoco madornale, nel tentativo di cogliere l'occasione per dare una svolta alla sua vita, si caccia in un pasticcio in cui a farne le spese non è solo lei, ma anche Leonardo, alto, bello e con un fiuto eccezionale per le ragazze portatrici di guai. Supportata da Anita, badante russa saggia, pugnace ed esperta di proverbi, Alice si trova a dover rimediare al misfatto con la compagnia forzata di Leonardo, che la accusa di avergli rovinato la vita, e, allergico a qualsiasi cosa riguardi i matrimoni, dimostra di essere la vera antitesi ai sogni di Alice. Ma si sa, in questi casi, mai dire mai... e tra un gaffe e l'altra, un sms impulsivo e un bicchiere di vodka, Alice sarà costretta a rivedere i suoi piani, se vorrà trovare finalmente l'amore, quello con la A maiuscola. Veli, pizzi e bouquet fanno da sfondo a una commedia romantica ricca di humor e ironia, dove niente va come dovrebbe e non capirete più se state piangendo dal ridere o dalla commozione.