Grandi novità al Club del Venerdì. L’appuntamento è sempre da “Walker & Figlia”, il negozio di filati più trendy di Manhattan, ma, con gli anni, carriera e sentimenti sono un po’ più aggrovigliati per le affezionate della boutique. E così, c’è chi affronta gioie e dolori della maternità e chi deve reinventarsi l’esistenza dopo un divorzio; chi si abbandona a un nuovo amore (e forse a un nuovo matrimonio) quando i figli ormai adulti la giudicano “fuori tempo massimo”, e chi invece sogna ancora di dare il primo bacio.
Tuttavia, quello che non cambia mai è il legame che unisce le protagoniste. Da semplici clienti sono diventate amiche, perché tra una dritta e l’altra sull’arte del tricot hanno cominciato a scambiarsi chiacchiere e confidenze, fino a sostenersi a vicenda tra gli alti e bassi della vita. Anche nei momenti più duri, come quando Georgia Walker, la proprietaria del negozio, è venuta a mancare e loro si sono strette come una famiglia intorno a sua figlia Dakota. Un po’ mamme, un po’ sorelle maggiori, l’hanno accompagnata attraverso le burrasche dell’adolescenza, e anche ora che, diciottenne, deve cominciare a trovare da sola la sua strada, non hanno certo intenzione di abbandonarla.
Crescere non sarà facile per Dakota. Ma scoprirà che nella vita, come nella passione che unisce le amiche del venerdì sera, l’importante è non lasciarsi abbattere dall’inesperienza e dai passi falsi. Perché i veri ferri del mestiere sono l’entusiasmo, un po’ di coraggio e – sempre – un grande senso dell’umorismo.