Sophie è una ragazza londinese sopra i trenta, piena di vita, di amici e di progetti. I dolci sono la sua passione ed è riuscita anche a farne un lavoro: si inventa dessert sempre nuovi, per stuzzicare il palato dei clienti di una grande catena di supermercati. E se sui dolci ha le idee molto chiare, lo stesso vale in fatto di uomini: mai mangiare un brownie se non è di ottima qualità; mai sposare un uomo se non lo ami davvero.
Così, quando conosce James, non ha dubbi. Lui è brillante, divertente, e il giorno dopo le telefona subito (un segno!): è l’incontro del destino.
Troppo bello per essere vero? Forse sì, perché, oltre a mostrarsi sempre più sfuggente, James comincia a mettere in discussione tutto di lei: quanto mangia e quanto pesa, come si veste e come si comporta. Ben presto, Sophie si ritrova non solo con il cuore a pezzi, ma anche con l’autostima sotto i piedi. Non sa più chi è, non le piace più ciò che fa, non le interessa più niente.
Sarà dura riprendere in mano la propria vita, servirà tempo e serviranno gli amici veri. Ma Sophie, alla fine, ne uscirà più forte. E con un’unica certezza sopra tutte: mai accontentarsi di un amore a metà.