La rivincita della mamma imperfetta

Lola ha trentott’anni, due figli meravigliosi, un marito che ama e un lavoro che adora. Insomma, tutte le carte in regola per poter entrare nel club delle Mamme Imperfette.


Nel corso di una settimana, la più temibile dell’anno – quella delle feste di compleanno di Sofia e Arturo (diversificate, ma entrambe curatissime); dei colloqui con gli insegnanti pre-chiusura estiva (tutti rigorosamente in orario di lavoro); dell’inaugurazione della mostra che ha curato per mesi e delle allergie che mettono KO il già non presentissimo marito – dimostrerà al mondo che può farcela. Perché la vita delle mamme che lavorano, ma che vogliono anche veder crescere i propri figli è così: una corsa a ostacoli, dove puoi star certa che se fai bene da una parte dall’altra succederà un disastro.


Ma in fondo al cuore lo sai: è stata la scelta giusta e tra qualche anno (10? 15?) potrai concederti una pausa!

Annalisa Strada

Annalisa Strada è nata in provincia di Brescia e fa l'insegnante. Ha sempre lavorato con i libri, fino...
Vai alla scheda

E tu, che mamma sei?

Ti sei mai detta «Ma chi me l'ha fatto fare»?

  • Spesso
  • Ogni tanto
  • Mai

Hai mai inventato una scusa (malattia del figlio/marito/cane) per bigiare l'ennesima festa di compleanno di un compagno di classe?

  • Spesso
  • Ogni tanto
  • Mai

Ti è capitato di buttare "per sbaglio" nel cestino della carta uno dei deliziosi lavoretti che tuo figlio ti ha portato a casa?

  • Spesso
  • Ogni tanto
  • Mai

Hai mai scelto lo sport di tuo figlio perché il maestro era davvero figo e avevi almeno un'ora per perderti in un sogno a occhi aperti?

  • Spesso
  • Ogni tanto
  • Mai

Durante l'irrinunciabile trafila bagnetto-pappa-nanna, hai mai invidiato la tua collega single che si rilassa dopo la giornata di lavoro con un aperitivo?

  • Spesso
  • Ogni tanto
  • Mai