Non siamo esseri umani in cerca di un’esperienza spirituale ma esseri spirituali in cerca di un’esperienza umana.
A partire da questa convinzione Pippo Franco rilegge la sua avventura esistenziale e artistica in una chiave originale, capace di andare al di là dei semplici avvenimenti autobiografici – l’infanzia, le prime esperienze professionali, il successo in teatro e in televisione – e di approdare attraverso la filigrana della fede oltre i confini della vita.
A guidare questo percorso è la presenza dello Spirito, una forza che sostiene e trasforma la vita quotidiana con doni speciali che definiscono la missione terrena di ogni persona.
Avvenimenti eclatanti, coincidenze, miracoli, incontri sono gli ingredienti dell’esperienza di un uomo e di un artista che non si è lasciato intimidire dal soprannaturale, ma ha deciso di indagarlo, scoprendo come sia possibile entrare in contatto con quelle voci e quelle presenze che in maniera misteriosa e coinvolgente ci parlano dell’aldilà.
Sono voci che suggeriscono una speranza: la morte non è l’ultima parola, ma una porta che si apre sull’infinito.