Kim è davvero un libro importante, cioè di quelli che, una volta letti, rimangono per sempre.
Rimangono dove? Nella memoria, nella fantasia, ma anche in qualcosa d’altro, per esempio nell’'orgoglio di poter dire: ‘Io ho letto Kim’. Leggerlo non è facile come bere un bicchiere d’'acqua. Occorre attenzione, e anche un po'’ di coraggio. Occorre soprattutto avere voglia di sognare o di abbandonarsi alla fantasia. E di partire per un lungo viaggio nel tempo e nello spazio.

(cit. Mino Milani)