Figlio di un poliziotto, James Keene è un ragazzo bello e sveglio che non si accontenta di quello che ha. Stella del football universitario, si mette a spacciare droga e accumula, giovanissimo, una montagna di denaro. Fino a quando i federali non bussano alla sua porta e finisce in prigione, con una condanna a dieci anni.
Un giorno, Jimmy viene convocato dall’uomo che lo ha mandato dentro: il procuratore Beaumont. Il magistrato gli mostra una cartellina con foto di corpi di ragazze morte e volti di adolescenti felici. Sono tutte vittime di uno stesso serial killer, Larry Hall, accusato di omicidio e già in carcere, ma solamente per un assassinio, non per gli oltre venti che secondo Beaumont avrebbe commesso. Il procuratore fa a Jimmy una proposta inaspettata: il ragazzo dovrà farsi trasferire sotto copertura nel carcere di massima sicurezza in cui è recluso Hall. Dovrà diventarne amico per indurlo a confessare i crimini che ha sempre negato, e il luogo in cui ha sepolto i corpi.
In cambio, per Jimmy c’è la libertà. James accetta...