Tyler Locke è sul traghetto che, come ogni mattina, da Seattle lo porta al lavoro quando riceve una telefonata anonima: ha trenta minuti per disinnescare la bomba nascosta a bordo. Forse uno scherzo di cattivo gusto, ma Locke preferisce non concedersi il lusso di darlo per scontato. Soprattutto dopo aver ricevuto sul portatile le immagini del dispositivo che, oltre alla sua, minaccia la vita di centinaia di persone.
A Locke però non basta essere un esperto di esplosivi – e uno dei migliori – perché le istruzioni per neutralizzare l’insolito congegno sono camuffate in un rompicapo in greco antico; per poterle decifrare ha bisogno dell’aiuto di Stacy Benedict, una specialista in cultura classica che ha ricevuto la stessa telefonata.
La mente che ha architettato il piano è quella di Jordan Orr, un criminale senza scrupoli che, dopo averli così messi alla prova, intende servirsi di loro per un ambizioso progetto: scoprire il segreto che si cela dietro la leggenda di re Mida. Minacciati nei loro affetti più cari, guidati da un antico testo siglato da Archimede che li porterà in giro per il mondo, Tyler e Stacy hanno solo cinque giorni per dare a Orr quello che vuole. Ma un segreto di quella portata può diventare un’arma molto pericolosa, soprattutto se finisce nelle mani sbagliate.