Almeno una volta nella vita è successo a tutte. Pomeriggi passati ai fornelli a preparare fantastiche cenette per il nostro principe azzurro. Mesi di noiosissime partite in televisione, di giornate con gli occhi appiccicati al cellulare in attesa che chiami (o almeno mandi un messaggio!). Disponibili, carine, presenti. E lui cosa fa? Ci molla. Per una che al massimo sa cucinare popcorn, non si fa mai trovare, si concede una volta sì e tre no. In poche parole, una «stronza».
E se invece fosse una che ha capito tutto?
Perché dobbiamo prendere atto una volta per sempre di una verità sacrosanta: agli uomini le «stronze» piacciono, eccome. Loro amano chi li fa stare sulle spine, chi dà loro la sensazione di non aver vinto completamente la battaglia, chi garantisce «stimolo intellettuale». Insomma agli uomini un po’ piace «soffrire».
Quindi, tanto vale imparare le regole del gioco. E la prima è: essere forti, indipendenti, sicure di sé. Non è facendo la geisha che otterremo l’amore e il rispetto di un uomo, e tantomeno quello di noi stesse, ma con l’autostima e un po’ di sfrontatezza. A quel punto anche il nostro popcorn gli sembrerà un piatto da re.

Spiritoso e pieno di dritte intelligenti, questo libro è un fantastico lifting per l’ego e per il cuore di tutte le donne.