Rose ha trent’anni e lavora come avvocato in un prestigioso studio legale di Fildelfia. Da sempre sogna di incontrare un uomo che le sciolga i capelli, le tolga gli occhiali e le dica che è bellissima. Maggie, sua sorella, di anni ne ha ventotto. Non ha un impiego fisso e scarta gli amanti come caramelle. L’esperienza più interessante del suo curriculum è la fugace apparizione della sua coscia sinistra in un video di Will Smith. Maggie, infatti, ha un corpo perfetto, ed è l’unica cosa su cui può contare. Sarebbe una star, se qualcuno avesse il buon senso di accorgersene!
Le due sorelle non hanno nulla in comune, a parte il DNA e lo stesso numero di scarpe. Eppure, la sera in cui Maggie, dopo aver perso appartamento e lavoro, si presenta ubriaca a casa della sorella, Rose è costretta ad accoglierla. Tutto fila liscio o quasi, finché Rose non sorprende il suo fidanzato a letto con
Maggie, completamente nuda, fatta eccezione per gli stivali. Quelli di Rose, inutile dirlo.
E le conseguenze sono così sorprendenti da sconvolgere tutto ciò che le sorelle sanno - o credono di sapere - sulla vita, la famiglia, l’amore.