Dopo Il Trono di Deltora, Emily Rodda torna a raccontarci storie fantastiche e avventurose e lo fa con il primo volume della saga Stella di Deltora: La figlia del traditore.

 

Era successo qualcosa! Tabrita si avvicinò in fretta alla porta e vide un'enorme stanza rivestita di libri. Tutti erano raccolti intorno a un tavolo rotondo sul quale giaceva una scatola di legno vuota. Sopra di loro, il ritratto di una bellissima donna dai capelli neri li fissava gelidamente da una cornice dorata. Era il volto della prima Mercante Rosalyn, Tabrita ne era certa.

 

La figlia del traditore è la storia di Tabrita, ragazza che ha sempre desiderato essere una mercante come suo padre per solcare tutti i nove mari e, soprattutto, per portare sano e salvo a casa, al porto di Del, il prezioso carico della sua nave.
Purtroppo, però, la ricerca di suo padre del leggendario bastone di Tier si conclude nell'orrore e nella disgrazia. Distrutta dalla vergogna, la famiglia di Tabrita vive nascosta. Ma la ragazza è ambiziosa e, quando all'improvviso le si presenta l'occasione di riappropriarsi dei suoi sogni e del suo futuro, decide di afferrarla a ogni costo anche se ombre minacciose, provenienti da un'isola lontana, osservano ogni sua mossa...

Chi è Emily Rodda? Una delle scrittrici australiane più popolari e versatili, abile creatrice di mondi magici e fantastici. Con il Battello a Vapore ha pubblicato anche Rowan, la trilogia de Nelle Terre di Rondo e Lily, nel regno delle fate.