Per Amelia le ore scorrono tutte uguali, addormentate come le foglie che osserva cadere dalla finestra della terza B. Finché un giorno di fine ottobre arriva Guido e gli equilibri si rompono, i banchi si spostano e i pensieri di Amelia volano sempre più sul nuovo, misterioso compagno. Il suo strano silenzio, il distacco da tutti e le continue inspiegate assenze le accendono un interesse mai provato prima. Nasce così un'amicizia speciale, fatta di email, poesie rubate e confidenze a cuore aperto. Ma Guido custodisce un segreto che si allunga come un'ombra su un amore appena sbocciato e già minacciato dallo scorrere del tempo. O forse reso ancora più prezioso dal suo essere così diverso.

La scrittrice per ragazzi Laura Bonalumi torna nelle librerie con un intenso e profondo romanzo, Ogni stella lo stesso desiderio, che si inserisce nei Vortici, la prestigiosa collana del Battello a Vapore. Abbiamo raggiunto l'autrice per intervistarla e scoprire qualcosa in più sul suo romanzo.

Come presenteresti ai lettori il tuo nuovo romanzo?

Mi piace provare a regalare a ogni mio libro una definizione, un aggettivo che ne sintetizzi la storia e questa nuova storia la definirei come una storia di coraggio. Ma non dobbiamo pensare a gesti o eventi eclatanti, catastrofici, scenari di guerra o violenza, questa storia parla del coraggio quotidiano, della forza che anima ognuno di noi quando incontriamo l’amore, quello che definirei: amore a tutti costi. E questo impeto, questa potenza di sentimenti è ancora più alta quando la si vive in giovane età, nell’adolescenza… quando ancora vincoli, pregiudizi, calcoli, responsabilità sono ancora lontani da noi.

 

Ci descriveresti i due personaggi principali?

Amelia e Guido sono due ragazzi quasi diciottenni che si scoprono all’improvviso, proprio come spesso succede: a volte basta una parola, uno sguardo incrociato e si scopre nell’altro qualcosa di nuovo, di sorprendente.

Sono due ragazzi che amano la natura, che amano i libri e che si rivelano raccontandosi attraverso lettere via e-mail… questa è anche una storia che parla della bellezza e del “potere” della scrittura. Ma Guido ha un segreto: è malato e vorrebbe allontanare Amelia, per non farla soffrire. E Amelia, ovviamente – in nome di quell’AMORE A TUTTI I COSTI – non può, non riesce a stare lontana da lui.Amelia ha un carattere deciso, ferma sulle sue convinzioni con un alto senso di giustizia che però crollerà davanti all’amore; Guido è poetico, calmo, protettivo, mai rassegnato, con un forte senso dell’umorismo. Guido è un ragazzo realmente esistito: un carissimo amico dal quale ho imparato tanto. Era malato di fibrosi cistica, proprio come il protagonista e, come il protagonista, scriveva poesie. A lui, che ho sempre pensato eterno, è dedicata questa storia.

 

Per chi volesse scoprire qualcosa in più sul romanzo l'appuntamento è per la diretta Facebook, lunedì 10 settembre alle ore 14.30 sulla pagina di Battello a Vapore (@ilbattelloavaporepiemme).