50 anni fa, Neil Alden Armstrong entrava nella Storia come il primo uomo a mettere piede sulla Luna, pronunciando le parole che ricordiamo ancora oggi, «un piccolo passo per un uomo, un grande salto per l'umanità». Immaginate la mia emozione, amici roditori, quando proprio io, Geronimo Stilton, ho potuto incontrarlo! Appena sbarcato a Topazia, ha sentito parlare del furto di una roccia lunare e subito si è lanciato nelle indagini, a fianco del mio amico Ficcanaso Squitt. Tra un indizio e l'altro, ci ha raccontato alcuni episodi della sua incredibile vita. Un incontro indimenticabile!

Ecco cinque cose curiose che abbiamo imparato su di lui durante il tempo passato insieme:

Da bambino era un lettore prodigioso: alla fine della prima elementare aveva già letto cento libri!

Saltò la terza elementare, passando direttamente in quarta, perché era molto intelligente.

Era un Boy Scout e mentre era in volo verso la luna dall'Apollo 11 mandò i suoi saluti a un gruppo Scout dell’Idaho!

Prese il brevetto di volo a soli 16 anni e il primo giorno di università raggiunse il campus pilotando il suo aereo.

Insieme al collega Buzz Aldrin, al momento di lasciare la luna riparò un guasto della navicella... con una penna!

 

A tu per tu con Neil Artmstrong di Geronimo Stilton vi aspetta in libreria!