Il primo settembre 1939 il mondo entrava in guerra per la seconda volta, e iniziava il conflitto più distruttivo della Storia.

Ottant'anni dopo, Michael Morpurgo, autore che più di ogni altro ha saputo raccontare gli anni di guerra ai giovani lettori di oggi - e finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2018 con Lo sbarco di Tips -, torna in libreria con un nuovo romanzo: Flamingo Boy.

Stavolta ci trasporta nel 1942 e nel Sud della Francia, dove un ragazzo speciale vive nella fattoria di famiglia nelle terre salmastre della Camargue. Lorenzo non capisce molte cose, ma sa come prendersi cura degli animali e come comunicare con loro, soprattutto con i fenicotteri. Lorenzo ama però anche i cavalli, ed ecco perchè, quando in paese arriva la giostra della famiglia Charbonneau, fa subito amicizia con Kezia, che gli insegna a galoppare su un cavalluccio di legno.

Lorenzo è autistico, Kezia rom: due bersagli facili per i nazisti che occupano la Francia. Ma esistono persone gentili anche tra i nemici e, come dice sempre la mamma di Lorenzo, «ciò che si rompe può essere aggiustato».

Oggi più che mai, quella che troviamo tra le pagine di Flamingo Boy, è una lezione della Storia che non dobbiamo dimenticare, perchè ciò che è stato non accada nuovamente.

 

In libreria dal 21 maggio.