Jeff Kinney dice che Max è “troppo divertente”, e anche se magari è molto amico dell’autore Lincoln Pierce non avrà raccontato una bugia, no?

Max è un menestrello e vive nel Medioevo, un’epoca buia in cui era difficile guadagnare qualche soldo per mangiare tutti i giorni, eppure c’erano ricchissimi re cattivi che avevano tutto quello che volevano. Ed è proprio per combattere uno di questi cattivoni, Re Spavento, che Max parte alla ventura. Infatti Max non vuole mica fare il menestrello tutta la vita, vuole diventare cavaliere! E cavalcare draghi, combattere streghe e salvare principesse… Be’ quest’ultima cosa non proprio, ma lo scoprirete solo leggendo questo libro, che è un po’ un romanzo e un po’ un fumetto. In ogni pagina infatti c’è almeno una striscia a fumetti per ridere a crepapelle, e a volte anche due!

Tradurre i fumetti è divertente, bisogna trasformare i rumori dall’inglese all’italiano, per esempio. Perché una mela quando ti cade in testa e tu sei inglese senti “clunk” ma se sei italiano senti “plop”; se sei inglese e vai a sbattere contro qualcuno fai wham, ma se sei italiano fai sbam!

Insomma quando traduci un fumetto a queste cose devi fare attenzione, insieme a tante altre ma magari ve lo racconto un’altra volta. Ora secondo me avete troppa voglia di andare a leggere cosa combina Max e come riuscirà a sfuggire agli zombie del Sentiero dei morti… Perché non pensavate mica che nel Medioevo non ci fossero gli zombie, giusto?

E il divertimento continua a lettura finita, grazie alle coloratissime carte da gioco di Max, e con sette pagine di giochi e attività da fare insieme: un crucipuzzle medievale, storie e fumetti da completare, stemmi da creare e molto altro!

Scoprite tutti i giochi e e le attività qui... e buon divertimento!