Umberto Veronesi è uno dei maggiori esperti di oncologia al mondo. Per vent'anni direttore dell'Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano, ha poi realizzato il suo spirito europeistico creando l'Istituto Europeo di Oncologia, struttura d'avanguardia nel panorama mondiale, di cui è attualmente direttore scientifico. Il suo nome è legato a grandi contributi scientifici e culturali come l'invenzione della chirurgia conservativa per i tumori della mammella, della biopsia del linfonodo sentinella, della radioterapia intraoperatoria e l'impulso dato alle ricerche sul melanoma. Nel 2003 ha creato la Fondazione Umberto Veronesi, dando vita a un movimento internazionale per la promozione della scienza e della ricerca. Premiato con quattordici lauree honoris causa e i più prestigiosi riconoscimenti internazionali, è stato ministro della Sanità e senatore della Repubblica. Oltre a 780 pubblicazioni scientifiche e alcuni dei più importanti trattati di oncologia ha pubblicato saggi divulgativi di grande successo. Tra questi, Da bambino avevo un sogno (Mondadori, 2002), L'uomo con il camice bianco (Rizzoli, 2009), Dell'amore e del dolore delle donne (Einaudi, 2010), Verso la scelta vegetariana. Il tumore si previene anche a tavola (Giunti, 2011).