È stato tra i fondatori del Fronte di liberazione nazionale del Vietnam del Sud – il braccio politico dei vietcong – e poi ministro della Giustizia nel Governo rivoluzionario provvisorio. Dopo essere stato una delle figure centrali della “lotta per la liberazione”, è stato costretto ad assistere al “tradimento” del regime di Hanoi e, come centinaia di migliaia di altri anonimiboat peoplevietnamiti, a fuggire dal proprio paese.