Americana di origini coreane, vive a New York.
La moglie coreana - pur essendo il suo secondo
romanzo - era la storia che aveva dentro da più
tempo, fin da quando tra il 2007 e il 2011 ha
vissuto a Tokyo, dove si è potuta documentare
sulle vicende straordinarie e dimenticate delle
famiglie coreane emigrate in Giappone durante
l'occupazione della Corea, a inizio Novecento.
Finalista al National Book Award, nominato tra
i dieci migliori libri del 2017 da The New York
Times, The New York Review of Books e USA
Today, La moglie coreana ha visto uno sbalorditivo
successo di pubblico, tanto che il libro, tuttora in
classifica, è diventato una sorta di grande classico
moderno. Di recente Apple ne ha opzionato i
diritti per farne una serie tv.
www.minjinlee.com