È figlio di un boss di uno dei clan camorristici più potenti dell'aversano. Non ha mai seguito le orme paterne, e oggi vive con moglie e figli a Civitavecchia dove gestisce un ristorante e si impegna attivamente per sensibilizzare i giovani a non cedere al richiamo della criminalità. Questo è il suo primo libro.