(Roma, 1925-2014). Considerato uno dei più grandi latinisti italiani, dopo un lungo impegno politico, si è dedicato all'attività letteraria e didattica. Ha insegnato nelle università di Roma e di Pisa, è stato redattore e condirettore de "Il Contemporaneo" e ha collaborato con "Paragone", "Il Verri", "Nuovi Argomenti". Scrittore e poeta, ha pubblicato numerose opere di narrativa e saggistica.