Keith Gray è stato uno di quei ragazzini che hanno fatto di tutto per non leggere. Dice di sé: «I libri per me erano solo un dovere, un po¿ come lavare la macchina di mio padre. Fino a quando ho preso in mano "Una macchina da guerra" di Robert Westall. Dopo averlo letto due volte di seguito, non solo mi è venuta voglia di leggere, ma anche di scrivere». Ha pubblicato il primo libro a soli 24 anni e le sue opere hanno ricevuto numerosi premi e menzioni. È stato finalista per la Carnegie Medal, il Costa Children¿s Book Award, il Booktrust Teenage Prize e il Royal Mail Award for Scottish Children's Books.