Questo è il nome falso di un poliziotto vero, costretto a nascondersi dietro uno pseudonimo per proteggere se stesso e i propri congiunti. Componente di settori investigativi, ha maturato una notevole esperienza in importanti indagini dirette al contrasto della mafia, della criminalità organizzata, del terrorismo. È una voce ruvida, molto diversa da quella dei poliziotti delle fiction tv, la voce di un uomo battuto ma non vinto, che ha pagato di tasca propria la sua ostinazione. I diritti de Il silenzio sono stati venduti in Olanda e Germania. Per Piemme ha pubblicato anche Nelle mani di nessuno. La lotta di uno sbirro antimafia in un Paese malato.