Originaria della Repubblica Democratica del Congo, arriva in Italia a diciannove anni con una borsa di studio, si laurea in medicina, poi si dedica alla sua professione e all'impegno civile per i diritti e l'integrazione dei migranti. Eletta nelle file del PD, nel 2013 è ministro per l'Integrazione e nel 2014 viene eletta al Parlamento Europeo. Per Piemme ha pubblicato: Ho sognato una strada (2014).
Entra in politica nei Ds per poi passare nelle fila del Partito Democratico.
Nel 2013 - dopo l'elezione a deputato - è diventata ministra per l'Integrazione del governo Letta.
Ha partecipato all'elaborazione della Carta Mondiale dei Migranti del febbraio 2011 a Gorée ed è stata inclusa alla 23° posizione nell'edizione 2013 della lista "100 Leading Global Thinkers", pubblicata annualmente dalla rivista bimestrale americana Foreign Policy.
Questo è il suo primo libro.