Nato a Torino il 15 febbraio 1927, si è spento dopo una lunga malattia a Gallarate (VA) il 31 agosto 2012. È stato arcivescovo e poi cardinale della diocesi di Milano dal 1980 al 2002.
Gesuita e biblista di fama internazionale, fu rettore del Pontificio Istituto Biblico in Roma e della Pontificia Università Gregoriana. È stato promotore a Milano della “Scuola della Parola”, per aiutare i giovani ad accostare la Scrittura secondo il metodo della lectio divina, e della “Cattedra dei non credenti” che ha messo a confronto intellettuali laici e uomini di fede sui temi più scottanti dell’attualità e della religione. I suoi libri sono stati tradotti in tutte le principali lingue del mondo.
Tra le numerose pubblicazioni presso Piemme ricordiamo: Le tenebre e la luce (2007), Le ali della libertà (2009), Qualcosa in cui credere (2010), La forza della debolezza (2012).